In Valle d’Aosta si punta a scuola di eccellenza

banner

L’assessore regionale all’istruzione e cultura, Emily Rini, durante la presentazione del Rapporto di fine anno della Regione Valle d’Aosta ha parlato di "scuola di eccellenza".

“In primis dobbiamo dare ai nostri ragazzi dei sogni, nuove progettualità, dobbiamo dipingere loro orizzonti diversi da quelli con cui sono soliti confrontarsi – ha proseguito – per far maturare la loro ambizione, per far crescere la loro voglia di costruire qualcosa di originale.

Ma accanto ai progetti che guardano intensamente al domani, la scuola deve altresì garantire il legame con il passato della comunità da cui nasce, investire sulla conservazione e sul rispetto della ‘Storia nella nostra Storia’, così come promuovere la valorizzazione del patrimonio culturale”. “Scuola – ha concluso – significa e deve significare però anche solidarietà ed inserimento sociale.

Grande attenzione quindi è stata posta per l’integrazione scolastica di studenti con disabilità, così come si è investito nel Centro territoriale di supporto per l’inclusione”. (fonte ANSA).