Dal 2010 la regione Umbria ha investito 41 mln per edilizia scolastica

banner

“Le risorse impegnate dal 2010 ad oggi dalla Regione Umbria per l’edilizia scolastica ammontano a 41 mln di euro tra fondi comunitari, regionali e statali, che hanno permesso di effettuare 300 interventi”.

Lo ha detto l’assessore all’edilizia scolastica Carla Casciari evidenziando “questi dati confermano come l’edilizia scolastica abbia, da sempre, rappresentato una priorità per la Regione.

In questo momento delicato per il bilancio delle amministrazioni locali – ha ribadito – abbiamo apprezzato l’impegno del Governo che ha riportato tra le priorità programmatiche l’edilizia scolastica prima con il ‘Decreto del Fare’ di settembre 2013, poi con il Piano Renzi che ha assegnato all’Umbria 8,504 mln di euro che hanno permesso la realizzazione di 87 interventi tra cui la costruzione di una nuova scuola a Todi, ora con il ‘decreto mutui’ che rappresenta una nuova boccata di ossigeno”.

L’assessore ha ricordato “la Regione Umbria ha provveduto a creare un’anagrafe regionale per l’edilizia scolastica e, da settembre, sono stati messi a disposizione della collettività gli ‘open data’ relativi a molti servizi garantiti ai cittadini. Inoltre, – ha concluso – a dicembre 2014 la Regione Umbria, tra le prime in Italia, ha consegnato al MIUR i dati per la costituzione del Sistema Nazionale delle Anagrafi dell’Edilizia Scolastica”.