La regione Puglia ricorre alla Corte Costituzionale contro la legge 107

banner

La regione Puglia ha approvato il ricorso alla Corte costituzionale contro la legge 107.

L’impugnativa arriva dopo il parere depositato lo scorso 10 settembre dall’Avvocatura regionale, richiesto con la mozione approvata all’unanimità nella seduta consiliare dello scorso 31 luglio.

Secondo l’avvocatura della Regione Puglia esisterebbero nella legge 107 delle norme che ledono le attribuzioni del governo regionale. “Il ricorso ha carattere meramente tecnico – è detto in una nota della giunta regionale – La motivazione non è fondata su una critica di natura politica, ma sul mero intento di tutelare la Regione Puglia su alcuni aspetti del dimensionamento scolastico ed esclusivamente, dunque, riguardo il contenuto dell’articolo 117 della Costituzione”.