La regione Puglia ha depositato il ricorso contro la Buona Scuola alla Consulta

banner

La Giunta regionale della Puglia ha depositato il ricorso alla Corte costituzionale contro la “Buona scuola” voluta dal Governo Renzi.
Con il ricorso si chiede che venga dichiarata l’illegittimità costituzionale dell’art.1 e 183 della legge 13 luglio 2015, n.107 (Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti), per violazione degli articoli 117, terzo e sesto comma, 118, primo comma, e 119 della Costituzione.

Dalla Giunta stessa si ribadisce che “il ricorso ha carattere meramente tecnico: la motivazione non è fondata su una critica di natura politica, ma sul mero intento di tutelare la Regione Puglia su alcuni aspetti del dimensionamento scolastico e esclusivamente dunque riguardo il contenuto dell’articolo 117 della Costituzione”.

La “Buona Scuola” è stato uno di quei provvedimenti aspramente contestati proprio da Michele Emiliano, neo Governatore regionale.