Stipendio. Ancora 400 i precari senza stipendio da settembre in Friuli Venezia Giulia

banner

Sono 400 i precari in Friuli Venezia Giulia che ancora aspettano lo stipendio. La denuncia è di Adriano Zonta, segretario regionale della Flc-Cgil, con una lettera al prefetto di Trieste, Francesca Adelaide Garufi, in veste di commissario di governo per il Friuli Venezia Giulia, recapitata anche alla giunta di piazza Unità e all’Ufficio scolastico regionale.
Il disagio non riguarda solo le sostituzioni a breve termine, ma anche gli incarichi fino al prossimo 30 giugno.

Lo scarico di responsabilità in atto tra i ministeri coinvolti – Istruzione e Tesoro – e il gestore del sistema informatico SIDI, spiegano dal sindacato, ha determinato lo stallo della situazione. Nel frattempo però il personale della scuola continua a prestare il proprio servizio senza percepire paga.

“Sono aumentati i carichi di lavoro in particolare nelle segreterie – afferma,- dove sono stati operati i tagli più pesanti, e sono aumentati i tempi di svolgimento delle pratiche, perché gli strumenti di cui le scuole sono dotate, in molti casi, risultano obsoleti e la rete informatica spesso inadeguata”.