Il Comune di Prato assume sei istruttori educativi per nidi e scuole d’infanzia

banner

E’ stato pubblicato oggi in Gazzetta Ufficiale il bando per l’assunzione a tempo indeterminato di sei istruttori educativi presso i nidi e le scuole dell’infanzia comunali. E’ possibile presentare la domanda, esclusivamente on line, entro le 13 di lunedì 14 dicembre 2015.

Il bando prevede l’assunzione a tempo indeterminato di sei insegnanti. Per la prima volta viene utilizzato un “meccanismo di riserva”: due posti, infatti, sono riservati a coloro che alla data di pubblicazione del bando abbiano maturato almeno 3 anni (36 mesi anche non continuativi) di servizio con rapporto di lavoro a tempo determinato alle dipendenze del Comune di Prato, in qualità di istruttori educativi.

Le selezioni dei candidati verranno effettuate mediante una prova scritta e una orale. L’amministrazione si riserva la facoltà di effettuare una preselezione qualora il numero delle domande di concorso presentate risulti superiore a 700. La preselezione consisterà in un test sulle materie d’esame e/o su argomenti di cultura generale. Alla successiva prova d’esame saranno ammessi a partecipare i primi 700 candidati alla prova preselettiva. Coloro che hanno invece maturato i 36 mesi di servizio alle dipendenze del Comune e le persone portatrici di handicap affetti da invalidità uguale o superiore all’80%, hanno accesso diretto al concorso, senza fare la preselezione. L’eventuale prova preselettiva, o quella scritta nel caso in cui non venga effettuata la preselezione, sarà svolta successivamente al 3/1/2016. Il personale selezionato entrerà poi in funzione dall’anno scolastico 2016-2017.

La graduatoria sarà poi utilizzabile per altre assunzioni, sia a tempo determinato che indeterminato, presso gli asili nido e le scuole dell’infanzia comunali.

Le domande di ammissione al concorso potranno essere presentate esclusivamente collegandosi al sito web  www.comune.prato.it/lavoro/ seguendo le indicazioni specificate nel sito. La tassa di concorso è pari a 5 euro.