Liceo occupato a Firenze, genitori in questura per le lezioni bloccate da nove giorni

banner

Una delegazione di genitori degli alunni del liceo artistico di Porta Romana, a Firenze, si è recata questa mattina in questura per protestare contro l’occupazione dell’istituto, che prosegue da nove giorni con blocco delle lezioni e dell’attività amministrativa.

Le famiglie hanno consegnato un documento, in cui elencano i problemi provocati dall’interruzione dell’attività didattica. Tra questi, “il rischio che la scuola possa trovarsi nelle condizioni di non rispettare la frequenza di 205 giorni di effettiva attività didattica necessari alla validità dell’anno scolastico”.

Quanto all’eventualità di uno sgombero con l’uso della forza pubblica, la preside Anna Maria Addabbo ha precisato di non voler firmare una richiesta formale indirizzata alla questura: “Non spetta a me prendere queste decisioni – ha dichiarato -, non possono far ricadere la responsabilità su di me”. “Se poi succede qualcosa e qualcuno di fa male – ha aggiunto – allora qualcuno non è intervenuto al momento giusto”.