In Puglia 1.100 supplenze su posti vuoti fase C. Calendario convocazione da GaE il 14 dicembre

banner

L’USR Puglia pubblica le disposizioni per la copertura dei posti vuoti fase C.

Le disponibilità su posti comuni del potenziamento sono riconducibili a:

  1. vacanza del posto: posto attribuito, ma non coperto per mancanza di aspiranti, o per effetto di non accettazione della proposta;
  2. disponibilità del posto: posto attribuito, assegnato  a docente avente diritto al differimento dell’assegnazione alla sede, ai sensi del comma 99 dell’art. 1 della legge 107/2015, o per differimento concesso dagli UST al 31 agosto 2016 (rif circ. USR prot. n.10476/1 del 20.11.2015)

Incarichi su posto comune

Ai sensi dell’art. 1 comma 95 della Legge n.107/15, “A decorrere dall’anno scolastico 2015/2016, i posti per il potenziamento non possono essere coperti con personale titolare di contratti di supplenza breve e saltuaria. Per il solo anno scolastico 2015/2016, detti posti non possono essere destinati alle supplenze di cui all’articolo 40, comma 9, della legge 27 dicembre 1997, n. 449, e non sono disponibili per le operazioni di mobilità, utilizzazione o assegnazione provvisoria”.

Gli UST provvederanno, pertanto, terminate le operazioni di concessione del differimento in servizio, a verificare la consistenza dei posti comuni di potenziamento vacanti o disponibili.

Il calendario delle convocazioni per la copertura dei suddetti posti sarà pubblicato il giorno 14 dicembre p.v. sui siti dei singoli ambiti territoriali.

Detti contratti su posti di potenziamento andranno stipulati con scadenza 30 giugno 2016.

Graduatorie da utilizzare per il conferimento delle supplenze

I contratti a tempo determinato dovranno essere stipulati attingendo dalle corrispondenti GaE.

In caso di esaurimento delle GaE, gli incarichi saranno stipulati attingendo dalle Graduatorie di Istituto della medesima Classe di Concorso del potenziamento attribuito, secondo quanto previsto dal Regolamento sulla supplenze.

I dirigenti degli UST comunicheranno ai Dirigenti scolastici delle rispettive province quali sono le classi di concorso/posti le cui GaE risultano esaurite, per consentire in tali casi ai Dirigenti scolastici stessi di procedere alle nomine attingendo dalle graduatorie di istituto. Le scuole che devono nominare su una classe di concorso per la quale non hanno la relativa graduatoria, attingeranno dalle graduatorie delle scuole viciniori.

Casi di conferimento di supplenza nelle scuole che hanno l’esonero/semiesonero su vicario

Per le operazioni relative agli esoneri / semiesoneri assegnati è utile operare la seguente distinzione:

a)      Scuole cui è stato assegnato il posto di potenziamento su posto/classe di concorso corrispondente o affine all’esonero/semiesonero.

a.1)      Nell’ipotesi in cui il docente assegnato abbia assunto servizio, la supplenza a suo tempo conferita sull’esonero/semiesonero viene a cessare. I contratti di supplenza breve andranno immediatamente risolti, il docente del potenziamento sarà impegnato sulle ore esonerate;

a.2) Nell’ipotesi in cui il docente, come sopra assegnato,  non abbia assunto servizio,  il relativo posto sarà oggetto di incarico di supplenza, secondo le modalità innanzi precisate (GAE), con la conseguente risoluzione del contratto di supplenza breve conferito.

 b) Scuole cui  NON è stato assegnato il posto di potenziamento su posto/classe di concorso     corrispondente o affine all’esonero/semiesonero.

b.1) Nel caso in cui i docenti che hanno assunto servizio risultino in numero pari  ai posti attribuiti (o conferibili a mezzo delle supplenze), i contratti di supplenza sul posto del vicario andranno risolti e il docente esonerato tornerà sulla cattedra originaria;

b.2) Nel caso in cui i docenti che hanno assunto servizio risultino in numero inferiore ai posti attribuiti, e uno di questi rimanga vacante e non conferibile con supplenza , perché appartenente a posto/cl. di concorso  con graduatoria esaurita (GaE e di Istituto), rimane il supplente sulle ore esonerate.

La circolare