Iscrizioni online all’anno scolastico 2016/2017: a Trento dal 15 gennaio

banner

Si parte il 15 gennaio e ci sarà un mese di tempo, in Trentino, per iscrivere i ragazzi alle classi prime delle istituzioni scolastiche del primo ciclo e del secondo ciclo per l’anno scolastico 2016/2017.
La domanda di iscrizione online si può completare comodamente da casa, nell’orario più comodo: è sufficiente collegarsi al portale servizionline.trentino.it, nella sezione dedicata alla Scuola e selezionare la voce Iscrizioni scolastiche online.
Per accedere al servizio di Iscrizioni scolastiche è possibile utilizzare la Carta Provinciale dei Servizi/Tessera Sanitaria di un genitore o tutore del minore, precedentemente attivata presso uno degli sportelli presenti sul territorio, o la Security Card, che consente di accedere al servizio senza utilizzare un pc appositamente configurato. A questo punto è sufficiente seguire e compilare passo dopo passo le diverse sezioni del modulo di iscrizione, verificando i dati già presenti, eventualmente aggiornarli e completare poi con le informazioni richieste.

Perchè si usa la Carta Provinciale dei Servizi/Tessera Sanitaria
La Carta Provinciale dei Servizi/Tessera Sanitaria dotata del microchip color oro é la chiave per accedere al mondo di servizi online del sistema pubblico trentino. Il microchip, che contiene il certificato che identifica il possessore della Carta, permette l’accesso ai servizi della pubblica amministrazione su internet garantendo sicurezza e privacy. Per certificare l’identità del cittadino, è necessario attivare la Carta Provinciale dei Servizi/Tessera Sanitaria recandosi presso uno degli sportelli presenti sul territorio trentino (elencati alla sezione Attiva la carta del portale servizionline.trentino.it).

Come si accede al servizio
L’accesso al servizio di iscrizione online è possibile utilizzando la Carta Provinciale dei Servizi e Smarty, il lettore di smart card che viene consegnato ai cittadini nel momento in cui attivano la propria CPS. Dopo aver attivato la CPS sarà comunque necessario configurare il proprio pc (seguendo le indicazioni fornite dal sito) per consentire il riconoscimento del certificato di identità presente sul microchip, e garantire quindi un accesso sicuro e protetto ai servizi.

In alternativa, se non si ha la possibilità di configurare il proprio pc o se si desidera accedere in mobilità al servizio, si può utilizzare la Security Card. La Security Card è una tabella di codici numerici che funziona come il token della banca: per accedere ai servizi è sufficiente inserire il proprio codice fiscale, la password personale e due numeri corrispondenti a due celle della tabella (indicate dal sistema). La Security Card può essere richiesta direttamente allo sportello dove si attiva la CPS, o stampata in autonomia, utilizzando un pc configurato ed accedendo al portale con la CPS, sempre per garantire privacy e sicurezza sull’identità del cittadino.