Abruzzo. D’Alfonso: scuole agenzie del futuro, 66 mln da Renzi

banner

“Le scuole sono agenzie del futuro e quindi dobbiamo renderle sicure poiché all’interno si incontrano la formazione, l’educazione e l’occupazione. Il programma del governo Renzi, dedicato alla pubblica istruzione, consente di ricevere fondi per ammodernare le strutture scolastiche e stringere un rapporto forte tra le imprese e il mondo della scuola”. Lo ha detto il presidente della Giunta regionale dell’Abruzzo, Luciano D’Alfonso, a margine dell’iniziativa didattica “School Breakfast”, organizzata dall’istituto alberghiero “De Cecco” di Pescara, alla quale ha partecipato anche il sottosegretario alla Pubblica istruzione, Davide Faraone.

“A tal proposito, abbiamo ricevuto dal governo nazionale circa 66 milioni – ha proseguito D’Alfonso – cui aggiungeremo il nostro impegno, cioè l’1% degli investimenti del bilancio regionale, fondi che saranno impiegati per la manutenzione dell’edilizia scolastica. Dopo aver ascoltato le esigenze del mondo della scuola. Abbiamo deciso di ammodernare e rendere sicure le scuole abruzzesi attraverso un programma di investimento reale e concreto. Ci siamo resi conto che insistono ancora delle criticità che dobbiamo curare”. Il presidente Luciano D’Alfonso, che ha la delega al turismo, ha poi proposto la nuova vocazione dell’istituto alberghiero di Pescara. “Oggi abbiamo promosso questa iniziativa perché l’alberghiero è una scuola faro in Abruzzo. Mi piacerebbe che potesse gestire, con la sua organizzazione e patrimonio di esperienza, una realtà di ricettività e accoglienza alberghiera. Abbiamo già un’idea. L’alberghiero di Pescara”, conclude il presidente della Giunta regionale, “è capace di candidarsi ad avere questa vocazione”.