RegioneToscana: portare istruzione scolastica in ogni carcere

banner

“L’articolo 27 della Costituzione afferma che le pene detentive devono tendere alla rieducazione del condannato ha sottolineato per questo è indispensabile portare l’istruzione scolastica all’interno degli istituti di pena grazie a concrete opportunità di rieducazione e di apprendimento”. Lo ha sottolineato l’assessore alla Formazione della Regione Toscana, Cristina Grieco, al convegno “Dall’abolizione della pena di morte al riformismo penitenziario”, sede in cui Grieco ha illustrato il progetto regionale “Tra le righe”, inserito tra le attività previste da uno specifico protocollo per la realizzazione di azioni congiunte nei settori dell’istruzione, formazione, orientamento e lavoro.

L’attività scolastica e l’impegno che si mette in atto con il progetto “Tra le righe” contribuisce a Qdotare adeguati strumenti didattici che riteniamo possano contribuire a costruire il percorso riabilitativo dei detenuti, che siano italiani o stranieri, presenti nelle carceri del nostro territorio”.