Delsa lunedì 25 gennaio all’incontro del M5S sulla Buona Scuola

banner

Lunedì 25 gennaio, alle ore 18.00, presso il Kolpinghaus di Bolzano Delsa prenderà parte alla serata organizzata dal Movimento 5 Stelle dell’Alto Adige sul tema “Buona Scuola”.

Nell’ambito dell’ incontro, il presidente di Delsa Mauro Pericolo,  interverrà in merito alle ipotesi di applicazione della stessa in provincia di Bolzano.

Il tema è di grande interesse, soprattutto perché la Provincia Autonoma si appresta ad approvare una riforma che mira a recepire la Buona Scuola in una chiave autonomistica, tesi auspicata e sostenuta da Delsa sin dal marzo 2015, cioè prima ancora che la stessa legge sulla riforma scolastica nazionale fosse approvata e persino portata in Parlamento.

Delsa ipotizzava un riforma da approvare in chiave localistica,  con una particolare attenzione alla valorizzazione del personale scolastico già in servizio presso le Provincie Autonome. Passaggio fondamentale era che le abilitazioni PAS,  TFA e Diploma Magistrale ante 2002 fossero considerate titoli abilitanti, sufficienti ed idonei, alla inclusione in GaE, senza necessità di ulteriori concorsi, essendo già di per se stessi classificabili come  “procedure selettive” con valore concorsuale.

Oggi il sindacato autonomo trentino, guarda con particolare soddisfazione alla volontà del legislatore bolzanino che si appresta ad approvare una riforma proprio in questa direzione.

DELSA sta cercando di portare avanti con decisione la stessa battaglia anche sul fronte della Provincia di Trento dove, malgrado la distanza iniziale, cominciano ad affiorare timidi (ed imbarazzati) adeguamenti a questa teoria, persino da parte di sindacati che in precedenza hanno strenuamente negato il valore abilitante concorsuale dei diplomati Magistrali, PAS e TFA.

 

Siamo lieti che questa tesi cominci a far parte delle convinzioni di tutti ” spiega Mauro Pericolo, ” ma ne rivendichiamo anche con decisione la paternità, precisando che il nostro obiettivo è quello di raggiungere lo scopo quanto prima ribadendo la nostra linea al tavolo della contrattazione cui abbiamo da poco avuto accesso a Trento : gli Abilitati Magistrale ante 2002, PAS e TFA, già in servizio presso le provincie autonome di Trento e Bolzano, vanno inseriti nelle GaE (GPT e GPB) senza ulteriori procedure selettive, in virtù dei loro titoli ed ancor più della loro esperienza di servizio. Nessun datore di lavoro si sognerebbe mai di gettare al vento  la lunga ed gavetta maturata dai propri dipendenti, ritenendola un valore aggiunto inestimabile!  Purtroppo, questo modus operandi  è ancora  una amara realtà della nostra scuola”.