No ai cellulari per gli studenti di Borgo (TN) per tutta la Quaresima

banner

Per 41 giorni, l’intera durata della prossima Quaresima, gli studenti dell’Istituto Degasperi di Borgo, in provincia di Trento, rinunceranno all’utilizzo del cellulare.

L’idea è venuta nello scorso mese di ottobre, quando la scuola ha ospitato la mostra “Coltan insanguinato”: il conduttore coltan, una miscela più preziosa dei diamanti, è la causa della guerra che dal 1998 ha ucciso più di 4 milioni di persone in Congo, paese dove viene estratto l’80% della produzione mondiale.

Il progetto si chiama “Astinenti…un esercizio di libertà!” e, oltre al Degasperi, coinvolge anche l’Enaip di Borgo, l’Accri, il comune di Borgo, la Comunità Valsugana e Tesino ma anche la Cassa Rurale Olle Scurelle a Samone dove, chiusi in una cassaforte, saranno depositati i cellulari di tutti i ragazzi che aderiranno all’iniziativa.

Il progetto parte il 10 febbraio e, fino al 22 marzo, sono previste serate informative sul coltan, con la partecipazione di John Mpaliza, e sull’utilizzo responsabile dei mezzi di comunicazione. Nel chiostro del municipio sarà ospitata la mostra “Coltan insanguinato” con visite delle classi delle scuole medie guidati dai ragazzi “astinenti” che aderiranno al progetto.