In FVG si taglia l’organico di diritto e di fatto

banner

In Fvg, l’organico di diritto taglierà 67 posti, nonostante gli obiettivi di stabilizzazione dei docenti e di potenziamento dell’offerta formativa previsti dallo stesso ddl del Governo, attualmente al vaglio della Camera.

Il confronto tra i parlamentari del Fvg e le segreterie regionali di Flc-Cgil, Cisl e Uil scuola, Snals Confsal e Gilda-Unams ha trattato questi due grandi temi.

Hanno partecipato anche cinque deputati: Tamara Blazina e Gianna Malisani, entrambe della Commissione Cultura e Istruzione, oltre a Serena Pellegrino, Walter Rizzetto e Giorgio Zanin. Cgil, Cisl, Uil, Snals e Gilda hanno espresso le proprie preoccupazioni non soltanto sui contenuti del disegno di legge, ma anche sulle ultime novità in materia di organico di fatto.

Questo scenderà di 21 docenti nella scuola primaria, nonostante un lieve aumento delle iscrizioni, e di ben 46 nelle scuole medie inferiori, a fronte di una minima contrazione delle iscrizioni. “Scelte in aperta e stridente contraddizione – hanno detto i sindacati – rispetto agli obiettivi programmatici del ddl “Buona scuola” come l’estensione del tempo pieno e la riduzione delle classi sovraffollate”.