Ciriani ( Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale) domani al fianco degli insegnanti del FVG

banner

“E’ da circa 8 anni che le principali sigle sindacali non organizzavano uno sciopero così ampio per manifestare il proprio dissenso e il disegno di legge “Buona scuola” del Governo Renzi ha costretto a far scendere in piazza migliaia di insegnanti, che domani protesteranno in diverse città italiane”.

Ad intervenire è il consigliere regionale FVG di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale, Luca Ciriani che ha in più occasioni esortato la presidente Serracchiani ad intervenire per evitare che centinaia di insegnanti del FVG dall’oggi al domani si trovino senza lavoro.

“La Buona Scuola di Renzi e della Serracchiani – precisa Ciriani – ha come principale obiettivo l’assunzione degli insegnati precari, ma che esclude centinaia di docenti FVG che pur insegnando da otto-dieci anni con supplenze continuative, rischiano di essere mandati a casa, per stabilizzare persone che sono soltanto iscritte alle GEA (graduatorie ad esaurimento) ma che non hanno nemmeno un’ora di docenza. Questo è inaccettabile e oltre a chi perderà il lavoro, a pagare le conseguenze di questa scelta saranno proprio gli studenti”.

“In Friuli Venezia Giulia e in tutte le città italiane – conclude Ciriani – Fratelli d’Italia sarà al fianco degli insegnanti che, ancora una volta, vedono calpestare i propri diritti da parte di un Governo che, nei fatti, non ha alcuna attenzione verso la qualità dell’educazione scolastica”.