Organico di potenziamento. Oltre 1500 posti da coprire a Milano: solo 1 docente su 3 ha preso servizio

banner

L’Ufficio scolastico territoriale di Milano ha pubblicato i dati definitivi sulle cattedre di potenziamento assegnate a Milano e Monza.

Su 3.250 posti messi a disposizione dal ministero dell’Istruzione per l’assunzione a tempo indeterminato su Milano e Monza sono arrivate 2.568 proposte di nomina, 887 sulle scuole primarie e 1.681 su medie e superiori. Per alcune classi di concorso i docenti da assumere erano inferiori ai posti disponibili.

Di questi 2.568 proposte, circa un terzo (990, dei quali 623 alle elementari), sono state accolte subito di docenti. In 1.566 (255 alle primarie) hanno preferito differire la nomina al prossimo anno scolastico, per non lasciare la provincia di provenienza subito e per non interrompere la continuità didattica nella scuola dove hanno già un incarico annuale. Solo 12 le rinunce.

Sarà molto difficile coprire con supplenze i buchi lasciati dal potenziamento, in quanto molte graduatorie sono esaurite, comprese quelle di seconda fascia di istituto.

Mancano soprattutto insegnanti di matematica, italiano e spagnolo ed educazione tecnica alle medie e italiano, latino, greco, spagnolo alle superiori.

Sono arrivati invece molti docenti di arte, musica, ginnastica e diritto alle superiori che non sempre corrispondono alle richieste fatte dagli istituti.