Sui Gender la Regione Lombardia entro fine gennaio attiverà un numero verde

banner

“Abbiamo accolto le legittime richieste di attenzione espresse da genitori e associazioni presenti sul territorio lombardo, che necessitano di un supporto concreto da parte delle Istituzioni nella difesa dell’educazione dei propri figli”. E’ intervenuto così l’assessore alle Culture, Identità e Autonomie di Regione Lombardia Cristina Cappellini, in merito alla conferma, da parte della Giunta lombarda, della “volontà di attivare un Numero verde per dare voce a tutti i cittadini che vogliano esprimere le proprie preoccupazioni in merito a iniziative ispirate all’ideologia gender proposte nelle scuole lombarde”.

“Siamo già al lavoro – ha ribadito l’assessore, intervenendo in Consiglio regionale durante l’esame del Bilancio – per l’attivazione di un Numero verde che vogliamo istituire entro la fine di gennaio, per dare uno strumento utile a tutte quelle che famiglie che non vogliono abdicare al proprio ruolo educativo”. “Questa iniziativa – ha concluso Cristina Cappellini -, lanciata dal consigliere regionale Massimiliano Romeo al nostro convegno sulla famiglia del 17 ottobre scorso, diventa sempre più concreta grazie al sostegno del presidente Maroni e dell’assessore all’Economia Garavaglia, che ringrazio per la sensibilità dimostrata”.